Tutte le ripercussioni dei social sulla nostra mente. Ecco quali sono

Utilizzare tutto il giorno e tutti i giorni i social network non fa per niente bene ne alla salute, che alla nostra mente e gli studiosi spiegano perchè…

Uno studio condotto dalla Royal Society for Public Health afferma come i social network, e in particolare Instagram, si rivelino altamente nocivi per la salute psichica degli individui.

L’indagine, come riporta il sito Vocidicittà.it, è stata svolta su un campione di circa 1500 giovani provenienti dal Regno Unito, mette in evidenza come la fascia di età più colpita dal fenomeno sia quella tra i 14 e i 24 anni.

I social network finiti sotto esame sono cinque: Facebook, Snapchat, Twitter, YouTube, Instagram. L’ultimo, peraltro, sembra rivelarsi particolarmente pericoloso, poichè alimenterebbe sentimenti come ansia o depressione.

LEGGI ANCHE: Dimmi che emoticon usi e ti dirò chi sei. Ecco come comunichiamo

E proprio l’ossessione dell’apparire porterebbe i giovani allo sviluppo alla sindrome Fomo (fear of missing out), o comunemente definita sindrome da esclusione, che genera uno stato d’ansia che induce chi ne è colpito a dover seguire costantemente gli aggiornamenti sulla propria bacheca.

l’amministratrice delegata della Royal Society, Shirley Cramer ha dichiarato: «È interessante notare che Instagram e Snapchat, i peggiori in classifica per il benessere e la salute, siano entrambe piattaforme che ruotano intorno all’immagine e sembra che possano condurre a sentimenti di inadeguatezza e ansia fra i più giovani».

Secondo Cramer, è divenuto necessario insegnare ai più giovani (anche nell’ambito dell’impartizione di un’educazione scolastica) un corretto utilizzo dei social network, al fine di evitare una completa dipendenza psicologica da essi. «Mantenere Instagram un posto sicuro, dove le persone si sentono a proprio agio nell’esprimere se stesse, è la nostra massima priorità, specialmente quando si parla di giovani» ha affermato Michelle Napchan, responsabile delle policy dell’app fondata da Kevin Systrom.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Author: Se red

Share This Post On